I miei tempi interiori non sono quelli che l’industria sceglie per me e così nelle lunghe, forzate pause tra un film e l’altro cerco uno sfogo. Scarabocchio incessantemente, riempio fogli, cancello. Di notte mi capita di mettere la macchina da scrivere accanto al letto. Scrivo finché non mi addormento. Però mai quando giro un film; so fare solo una cosa alla volta.

Michelangelo Antonioni

Michelangelo Antonioni

Lo spettacolo di molti colleghi dei due sessi, che hanno trascinato i resti di una meritata celebrità, sulle e nelle sale del mondo, mi fa un’immensa pena. Lasciare l’arte, quando il pubblico non può ancora sospirare, ascoltandovi: — Che grande artista, che è stata! — mi sembra cosa saggia e, questo, piace al mio orgoglio, soddisfacendo la mia ambizione. Ritirarsi a tempo!

Lina Cavalieri

Lina Cavalieri